Workshop gratuito organizzato dal MAXXI


Dopo la prima edizione con oltre 130 partecipanti e più di 400 candidature, prende il via la seconda edizione di “Città come cultura”, workshop gratuito organizzato dal MAXXI, il museo nazionale delle arti di Roma, rivolto ad amministratori e professionisti del settore.

 

 

Il progetto nasce nell’ambito di una collaborazione con il MIBACT e grazie al finanziamento dei Fondi POAT (Progetti Operativi di Assistenza Tecnica), con l’intento di proseguire e approfondire ulteriormente il mondo della creatività e dello sviluppo culturale delle città, con particolare attenzione alla capacità delle istituzioni di essere sia centri di attivazione culturale, sia attenti osservatori delle trasformazioni urbane.

La novità di quest’anno è un workshop diviso in due parti, tra aprile e maggio, che si svolgerà tra l’Aquila e Roma. Solo 100 persone potranno parteciparvi e quest’anno la scelta è ricaduta fra un gruppo eterogeneo di creativi, professionisti della cultura, aziende e infine rappresentati di amministrazioni pubbliche. Fra questi siamo orgogliosi di annoverare Francesca Romana Lametti e Chiara Pugliesi, due importanti elementi dello staff di Fabriano Città Creativa e della Fondazione Merloni.

 

 

La prima parte del workshop si terrà il 19 e 20 Aprile nell’Auditorium del Parco dell’Aquila. In particolare il primo giorno sarà incentrato sulle capacità di potenziare e guidare lo sviluppo creativo delle città, con focus sulla realizzazione del programma di Matera Capitale Europea della Cultura 2019 e sulla capacità di fare rete attraverso la fotografia contemporanea del paesaggio italiano. La giornata si concluderà con una visita a Palazzo Ardinghelli, futura sede del MAXXI l’Aquila. Invece il secondo giorno il progetto si concentrerà sull’Aquila e le sue politiche e strategie culturali, sul programma del MIBACT per la Capitale Italiana della Cultura e infine sulla città di Parma, scelta come Capitale Italiana della Cultura 2020. 

La seconda parte del workshop ci aspetta a Roma, il 3-4-5 maggio, nella sala Scarpa del MAXXI. Durante queste ultime giornata l’attenzione verrà rivolta alle istituzioni, in particolare ala capacità di musei e spazi espositivi di essere centri di attivazione culturale e sulle esperienze ed i progetti dei partecipanti che saranno interessati a presentare e condividere i propri progetti. I focus saranno improntati sulla gestione dei musei in Puglia, una Scuola di politiche urbane di Bari ed infine su Palermo come Capitale Italiana della Cultura.