REMAKE Festival e 1° Salone Internazionale dell'Artigianato


Inizierà il prossimo 18 Ottobre, per concludersi domenica 21, REMAKE Festival, contenitore di eventi abbinato al 1° Salone Internazionale dell'Artigianato a Fabriano.

Durante l'evento sarà inoltre inaugurato FHub, lo spazio di coworking che sorgerà nel complesso delle Conce.

Il Salone Internazionale dell’Artigianato a Fabriano, erede della passata mostra mercato, si presenta in stretta connessione con Remake Festival, nato all’interno di FaCe the Work, un progetto di innovazione sociale rivolto ai giovani 16-35 anni dell’area montana della Provincia di Ancona.
 
Il fulcro tematico della manifestazione è la creatività, declinata in particolar modo nella fusione tra arte e lavoro. L’artigianato quindi fungerà da elemento di collegamento tra i due ambiti, conferendo all’evento una duplice veste: ricreativa ed espositiva, capace di intrattenere i cittadini e attrarre curiosità ed interesse; lavorativa, al fine di fornire ai giovani i nuovi strumenti e le conoscenze necessarie ad affrontare l’artigianato e l’agricoltura nel futuro ed agli imprenditori nuove occasioni di business, di confronto e di formazione.
 
Tre grandi prospettive che si contrappongono tra loro ma al contempo fortemente interconnesse - Tradizione ed Innovazione, Resistenza e Trasformazione, Analogico e Digitale - faranno da sfondo a tutta la manifestazione.
 
La manifestazione si terrà nei plessi più importanti e caratteristici del Centro Storico di Fabriano, quali il Teatro Gentile da Fabriano, l’Oratorio della Carità, la Biblioteca Multimediale R. Sassi, il Loggiato di San Francesco, il Palazzo del Podestà, il Complesso Monumentale San Benedetto, il complesso Le Conce, i Giardini del Poio, la Pinacoteca Civica, il Museo della Carta, la Piazza del Comune e il Complesso Santa Caterina.
 
Quattro giorni di incontri, convegni, seminari, spettacoli dal vivo, laboratori, mostre e dimostrazioni pratiche, con un unico protagonista: l’artigianato, in tutte le sue forme e declinazioni  fake watches.
Le attività e le aree del Salone saranno molteplici:
  • area espositiva dove artigiani delle diverse categorie ed hobbisti mostreranno il proprio lavoro quotidiano, i prodotti e le creazioni attraverso dimostrazioni e progetti interattivi che i visitatori potranno anche sperimentare in prima persona; che vedrà coinvolti i plessi del Museo della Carta, San Benedetto, Pinacoteca.
  • area food con cooking show, degustazione di prodotti a km zero ed eccellenze del comparto agroalimentare del nostro territorio, che sarà il cuore pulsante dell’agricoltura e dei suoi produttori; presso il chiostro della cattedrale di San Venanzio.
  • area congressuale con incontri B2B e seminari incentrati su le espressioni sia tradizionali che innovative dell’artigianato, la carta dalla sua antica lavorazione alle nuove tecniche di produzione ed utilizzo, le opportunità per l’artigianato con i bandi europei e nazionali, le discipline artistiche nelle loro eterogenee declinazioni, musica, cinema, fumetto, letteratura, la tematica del lavoro con particolare attenzione alle sfide moderne degli antichi mestieri e sulle problematiche che insistono nel comprensorio locale; presso i complessi de Le Conce, Palazzo del Podestà.
  • area laboratori e workshop presso tutti i plessi coinvolti con particolare riferimento alla Biblioteca.
  • area concerti e spettacoli, presso il Teatro Gentile e i Giardini del Poio.
Il calendario completo dell'evento è disponibile sul sito del Comune di Fabriano.